Anno 2053

Esce nelle sale 2083 Odissea oltre lo spazio. Negli anni gli scienziati si sono arresi all’idea che nell’universo che ci circonda non ci sia assolutamente niente di interessante, niente da scoprire; che i pianeti intorno a noi non ospitino vite aliene e, soprattutto, non potranno mai ospitare noi. Nonostante ciò i registi hollywoodiani continuano a girare film che vedono come protagonisti gli ultimi eroici sopravvissuti del pianeta Terra, vestiti rigorosamente con ergentee tute in lattice, che viaggiano su automobili volanti, si nutrono di cibi liofilizzati o in pillole, accompagnati da fidi aiutanti robotici in uno scenario apocalittico e ultra-tecnologico.

 Nella realtà, invece, giriamo ancora con la Panda (senza ali) che va a benzina, che nel frattempo ha toccato il tetto dei 25 euro al litro e che, il tg prospetta, per la Pasqua del 2053 arriverà a 26. Vestiamo ancora jeans e magliette di cotone, vanno sempre di moda le Hogan, e sulla Terra, malgrado la cementificazione selvaggia, esistono ancora i campi coltivati, la lattuga e il pomodoro. Nel frattempo però si sono estinti i broccoletti di Bruxelles, per la gioia di tutti i bambini americani che, sebbene li odiassero, venivano comunque costretti dai genitori a mangiarli, come se non si potessero sostituire con nessun’altra verdura.

Quest’anno è andata in onda la centotreesima edizione del festival di Sanremo. Ha vinto Mirko di Amici di Maria de Filippi. La trasmissione esiste ancora e sforna sempre grandi talenti. Ha mantenuto il nome originale nonostante, ormai da tanti anni, la conduttrice sia passata a miglior vita e sia stata sostituita da Platinette. Lui-lei-esso-essa gode tuttora di ottima salute, le sue riserve di grasso continuano a mantenerlo in vita contro tutti i principi medico-scientifici.

Io ho compiuto settantanni e lavoro ancora nel call centre. I continui passi avanti in campo tecnologico hanno portato all’invenzione di un paio di cuffie che mi permettono, finalmente, di sentire chi parla all’altro capo del filo, capaci addirittura di scavalcare i miei evidenti problemi di sordità, causati da quarantatre anni di lavoro come terminalista. Mi mancano ancora due anni per raggiungere l’età pensionabile ma non saranno comunque sufficienti a farmi avere i contributi necessari a sopravvivere.

Infatti, vivo ancora coi miei. Mio padre sta per compiere 100 anni e si sta godendo la sua pensione da 40 anni. Viaggio ancora in pullman ma almeno, da quando ho compiuto sessantacinque anni, mi spetta di diritto il posto a sedere, alla faccia degli adolescenti maleducati che mi stanno tuttora sui nervi. Non ho perso il mio buonumore e il mio ph acidulo che mi permettono di andare avanti felice.

Questa è la mia personale visione del futuro.

Il mio innato ottimismo da come eventi più probabili mio padre centenne e Platinette conduttore-trice di Amici.

I book makers danno, invece, 58 a 1 il mio arrivo alla pensione.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...